"Correte, c'è un furto in abitazione". Carabinieri si precipitano in via Minuziano e incastrano topo d'appartamento

Accade a San Severo, dove è stato arrestato un 46enne del posto, già noto alle forze di polizia. Fondamentale la segnalazione al 112 di un passante. Recuperata l'intera refurtiva

Immagine di repertorio

Cittadino chiama il 112, carabinieri sorprendono ‘topo d’appartamento’ in azione. Accade a San Severo, dove i militari sono riusciti a sventare il furto e ad assicurare alla giustizia il responsabile.  

L’uomo, un 46enne già noto alle forze di polizia, è stato fermato ed arrestato mentre tentava di allontanarsi da un’abitazione di via Minuziano, strada piuttosto centrale di San Severo contigua al centro storico, da dove aveva asportato dei dispositivi elettronici ed alcuni soprammobili.

I militari, appena ricevuta la segnalazione da un passante che aveva notato i movimenti sospetti del soggetto, hanno immediatamente raggiunto l’abitazione e, resisi conto che questi era ancora all’interno, si sono posizionati in modo da chiudergli ogni via di fuga.

Il ladro, pur essendosi accorto di essere stato ormai accerchiato, ha comunque tentato di scappare, venendo però subito bloccato. La refurtiva, ancora in suo possesso, è stata recuperata e restituita al padrone di casa. Condotto al carcere di Foggia, come disposto dal magistrato della procura di Foggia, al termine dell’udienza di convalida svoltasi con rito direttissimo, il ‘topo d'appartamento’ è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

“Andando ad analizzare l'accaduto, tre fattori sono risultati essenziali per il suo buon esito”, puntualizzano dal comando provinciale dei carabinieri di Foggia. “La segnalazione pervenuta dal cittadino alla centrale operativa, la tempestività della comunicazione da parte dell’operatore alle pattuglie predisposte sul territorio ed il repentino intervento di quella più vicina all'obiettivo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“I reati predatori, ed in particolare i furti in abitazione, rappresentano le fattispecie di reato maggiormente contrastate dalle pattuglie quotidianamente disseminate sul territorio, essendo quelli che più pesantemente colpiscono la sfera privata delle vittime, minando la generale percezione di sicurezza. Il quotidiano impegno dei Carabinieri di tutta la provincia trova quindi nel senso civico dei cittadini il più prezioso ed irrinunciabile alleato nel contrasto ad ogni tipo di reato e sopruso”, concludono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Maxi contagio da festa in famiglia. L'Asl Foggia: "Si tratta di circa la metà dei nuovi contagi in Capitanata"

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • 25 infermieri contagiati, "un vero e proprio bollettino di guerra". L'ultimo caso registrato a Foggia due giorni fa

  • Uomo sparisce nel nulla: di lui non si hanno più notizie da venerdì, era andato da Peschici a Termoli con un amico

  • Aumentano i contagi a Foggia: vietato bere all'aperto e mascherine obbligatorie tutti i giorni (anche in zona Stazione)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento