menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il crocifisso danneggiato

Il crocifisso danneggiato

Aggredisce frate cappuccino, poi strappa messale e danneggia antico crocifisso: arrestato

A seguito della grave vicenda che, lo scorso 4 dicembre, scosse San Severo, i carabinieri hanno arrestato Leonardo Quaranta, 43enne pregiudicato del posto

A seguito dell'aggressione del frate cappuccino padre Luciano e del danneggiamento che, il 4 dicembre scorso, avevano scosso l’intera comunità di San Severo, il Comando Compagnia Carabinieri aveva immediatamente disposto le ricerche del sospettato, Leonardo Quaranta, 43enne pregiudicato, nullafacente e senza fissa dimora del posto.

I pressanti controlli dei militari hanno quindi, nei giorni scorsi, dato i loro frutti: rintracciato e tratto in arresto, l'uomo si trova ora presso la casa circondariale di Foggia, e dovrà chiarire alla Magistratura i motivi di un gesto che aveva sconvolto la città, quando, dopo aver avanzato una richiesta di denaro al frate cappuccino, aveva improvvisamente strappato il messale dall’altare, facendo cadere a terra le ostie, le ampolle e due candelabri, ma soprattutto danneggiando gravemente il crocifisso ligneo, che era già scampato per ben due volte a calamità naturali, la prima nel 1617, rimanendo integro nonostante fosse stato attraversato dalla potente scarica di un fulmine, e nel 1627, quando riemerse intatto dopo un terremoto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento