menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Evade dai domiciliari e si fa trovare ubriaco in strada, poi aggredisce con calci e pugni poliziotto: arrestato

E' accaduto a San Severo, dove gli agenti del Commissariato cittadino hanno arrestato il 34enne Cristina Rendina, già ai domiciliari, con l'accusa di evasione e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

Si allontana da casa, dove era agli arresti domiciliari; la polizia lo trova in stato di ebbrezza in strada, dove si è scagliato contro gli agenti, colpendoli con calci e pugni. 

E' quanto accaduto nella giornata di ieri, a San Severo, dove gli agenti del Commissariato cittadino hanno arrestato il 34enne Cristina Rendina, con l'accusa di evasione e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Ieri sera, gli agenti della Volante, nel corso del servizio di controllo del territorio, hanno raggiunto l'abitazione di Rendina, dove hanno accertato l’assenza dello stesso, nonostante questi fosse sottoposto agli arresti domiciliari. 

Dopo varie ricerche, la sala operativa ha segnalato la presenza di un uomo riverso a terra in Via Borgo Casale. La Volante è intervenuta con tempestività sul posto, identificando il giovane, che manifestava un evidente  stato di ebbrezza, motivo per il quale è stato necessario l'intervento del 118. Non appena è arrivata l'ambulanza, Rendina si è agitato, rifiutando il soccorso e  scagliandosi contro un Agente, colpendolo con calci e pugni.

Nonostante tutto, dopo una serie di convincimenti, Rendina si è fatto trasportare in ospedale a bordo dell’autombulanza, ma giunto sul posto, ha iniziato nuovamente ad alterarsi dimenandosi violentemente contro il personale presente e rifiutando di sottoporsi agli esami clinici. Successivamente, dopo essersi convinto a farsi visitare, una volta dimesso dal pronto Soccorso,il 34enne è stato accompagnato dagli Agenti presso gli Uffici del Commissariato e dopo le formalità di rito, tratto in arresto e condotto presso la Casa Circondariale di Foggia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento