Shock a San Severo: aggredisce e minaccia autista, poi rompe il parabrezza del pullman

E' accaduto questa mattina nel piazzale della stazione. Stefano Gualano è stato arrestato, dopo aver minacciato di morte l'autista dell'autobus di Ferrovie del Gargano diretto a Roma, poi danneggiato

I vetri infranti

Attimi di panico questa mattina nei pressi del piazzale della stazione ferroviaria di San Severo, quando un pluripregiudicato del posto ha aggredito il conducente dell’autobus di linea Ferrovie del Gargano con a bordo lavoratori e studenti diretti a Roma. Mentre alcuni passeggeri salivano sul mezzo, Stefano Gualano, sanseverese classe 1985 con numerosi precedenti per rapina e spaccio di stupefacenti, parcheggiava il suo scooter davanti al pullman, impedendo al conducente di effettuare la manovra per ripartire dopo la sosta.

Quando l’autista ha chiesto di spostare il mezzo a due ruote, Gualano ha iniziato a insultarlo ed ha estratto un cacciavite minacciandolo di morte. Per fortuna la vittima è riuscita a salire sul mezzo e a chiudere tutti gli accessi, così da evitare che l’aggressore salisse e aggredisse i passeggeri, visibilmente scossi e terrorizzati. Non pago degli insulti e delle minacce, l’uomo ha iniziato a colpire ripetutamente e con estrema violenza il parabrezza del mezzo, infrangendolo, e cagionando un danno di circa 6mila euro.

Per fortuna, proprio in quegli istanti, transitava una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della locale Compagnia, impegnata negli straordinari servizi di controllo. Alla vista dei militare Gualano ha provato a fuggire ma è stato immediatamente raggiunto, disarmato e bloccato dopo una breve colluttazione. Al Gualano, peraltro sprovvisto di patente, veniva sequestrato anche lo scooter in quanto privo di assicurazione. Tradotto in carcere in attesa di giudizio direttissimo, dovrà rispondere dei reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e interruzione di servizio pubblico (LE FOTO)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento