San Severo, per futili motivi accoltella e sfregia al volto ‘nemico’: arrestato 35enne

Un 35enne è finito agli arresti domiciliari è accusato di lesioni gravi e porto abusivo di arma da taglio

Foto d'archivio

Il 27 marzo scorso gli agenti della polizia  del commissariato di Pubblica Sicurezza di San Severo, unitamente ad equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine, hanno eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari per C. V., classe 1983.

Il 35enne è accusato di lesioni gravi e porto abusivo di arma da taglio, avendo nel mese di gennaio, per futili motivi, accoltellato sfregiando al volto un cittadino del Mali. La pronta risposta della Polizia di Stato ha permesso di assicurare il malvivente alla giustizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento