rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca San Giovanni Rotondo

Perde la testa per una ragazzina, la perseguita e minaccia di versarle l’acido addosso: arrestato

In carcere è finito un 61enne di San Giovanni Rotondo che due anni prima era stato accusato dall’allora 15enne di violenza sessuale. Poi il brutto episodio in un negozio

Dall'estate del 2014 perseguitava una giovane donna, di cui si era invaghito. Lui, 61 anni di San Giovanni Rotondo; lei oggi 17enne garganica. Le persecuzioni e le attenzioni morbose andavano avanti da mesi, fino all'ultimo e più grave episodio: l'uomo si era procurato una bottiglia di acido muriatico e, brandendo questa, si era messo alla ricerca della malcapitata, rintracciandola in un negozio. Davanti a numerosi avventori, l'uomo minacciava di versarle l'acido addosso e solo l'intervento di un altro familiare ha evitato il peggio.

L'uomo è stato bloccato e arrestato: l'episodio è solo il più grave di una lunga serie di atti persecutori avvenuti negli ultimi due anni, ovvero da quando il 61enne si era invaghito della vittima. Tutto è iniziato quando la vittima, nel 2014, sporse denuncia per un tentativo di violenza sessuale. Dopo questo episodio, l'indagato ha continuato a minacciare e ingiuriare la giovane vittima, fino all'ultima aggressione. Il 61enne è ora in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde la testa per una ragazzina, la perseguita e minaccia di versarle l’acido addosso: arrestato

FoggiaToday è in caricamento