Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Sorpresa con 1 kg di cocaina in auto, tenta di corrompere i carabinieri: “Offro qualsiasi cosa”

E' successo a San Giovanni Rotondo, la sera della festa patronale. Lo stupefacente era nell'auto della donna di San Marco in Lamis, già nota per questioni legate allo spaccio. Dal quantitativo sequestrato si potevano ricavare oltre 5mila dosi da strada

Sorpresa con 1 kg di cocaina nel giorno della festa patronale, tenta di corrompere i carabinieri offrendo loro "qualsiasi cosa": scatta l'arresto-tris per una 43enne di San Giovanni Rotondo, che dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare, la sera della festa patronale a San Giovanni Rotondo, i carabinieri hanno eseguito numerosi controlli su persone e mezzi di interesse operativo.

Nel corso di un controllo, eseguito alle porte di San Giovanni Rotondo su mezzi e persone provenienti dalla vicina San Marco in Lamis, i militari hanno notato transitare l’autovettura condotta dall’arrestata, nota agli operanti per i suoi trascorsi giudiziari (negli ultimi mesi è stata arrestata due volte per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti), la quale alla vista dei militari ha assunto un atteggiamento sospetto tipico di chi volesse nascondere qualcosa di illecito.

Proprio tale atteggiamento ha indotto i militari operanti ad approfondire gli accertamenti procedendo alla sua perquisizione personale che è stata estesa anche all’auto.

Ancor prima che venisse eseguita la perquisizione del mezzo, la donna - consapevole di quello che stava per succedere – ha tentato di corrompere i militari operanti offrendo loro “qualsiasi cosa”. Tentativo andato a vuoto poiché i militari hanno effettuato tutti gli accertamenti che quella situazione richiedeva.

Così, durante la perquisizione del mezzo, è stato recuperato un ‘panetto’ di cocaina di oltre un chilo, celato all’interno del vano portaoggetti.

A seguito di tale rinvenimento, è scattato l’arresto della donna e il sequestro della sostanza stupefacente.

Le analisi qualificative e quantitative eseguite sulla droga sequestrata, da parte degli operatori del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando provinciale carabinieri di Foggia, hanno confermato la natura della sostanza ed indicato che da quei quantitativi era possibile ricavare ben 5265 dosi di cocaina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresa con 1 kg di cocaina in auto, tenta di corrompere i carabinieri: “Offro qualsiasi cosa”

FoggiaToday è in caricamento