Cronaca Serracapriola

Serracapriola, tre romeni seviziano bulgaro per un debito di 2 euro

Lo hanno sequestrato dalla sua abitazione e trasferito in un altro appartamento. Per azzerare il debito i malviventi hanno chiesto prestazioni sessuali L'intervento dei Carabinieri di San Severo ha evitato il peggio

E’ stata una vera e propria spedizione punitiva quella effettuata da tre cittadini romeni nei confronti di un giovane bulgaro. I tre, armati di machete, hanno prelevato con forza il ragazzo dalla propria abitazione e lo hanno costretto a seguirli nel loro appartamento. Alcuni abitanti del paese, allarmati dalla presenza in strada di cittadini armati, hanno chiamato al 112. I Carabinieri della Compagnia di San Severo hanno individuato l’appartamento e tratto in arresto i tre romeni di 27, 39 e 53. I Cc insieme agli agenti di Polizia Municipale hanno rinvenuto due spade affilate. Ora si trovano nel carcere di Lucera.

Il motivo del sequestro sarebbe un debito di due euro. I malviventi in cambio avrebbero chiesto prestazioni sessuali. Sono accusati di sequestro di persona, violenza privata, minacce aggravate in concorso e detenzione illegale di armi bianche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serracapriola, tre romeni seviziano bulgaro per un debito di 2 euro

FoggiaToday è in caricamento