Cronaca Ascoli Satriano

Urla e pianti in un appartamento, 24enne sferra calci e pugni a fidanzata: arrestato

Ad allertare i carabinieri di Ascoli Satriano sono stati i vicini di casa. In carcere è finito un romeno di 24 anni. La vittima è stata ricoverata al Pronto Soccorso

Sembrava una banale lite familiare ma quando i carabinieri di Ascoli Satriano – intervenuti a seguito di una segnalazione dei vicini di casa spaventati da urla e pianti provenienti dall’abitazione confinante – hanno bussato più volte alla porta d’ingresso senza ricevere alcuna risposta, a quel punto è stato necessario fare irruzione. All’interno i militari dell’arma hanno sorpreso un romeno 24enne, nullafacente e già noto alle forze dell’ordine, accanirsi sulla convivente, una ragazzi di appena 19 anni, con una scarica di pugni, calci e pestoni.

Immediatamente immobilizzato l’aggressore ha continuato ugualmente ad inveire e a proferire frasi incomprensibili in lingua straniera. Successivamente sono stati prestati i primi soccorsi alla vittima che è stata ricoverata presso il locale Pronto Soccorso. Durante la visita i sanitari hanno trovato i segni di precedenti maltrattamenti. Dopo aver ascoltato i vicini di casa, per il 24enne sono scattate le manette. Accertata l’abitualità della condotta ed espletate le formalità di tiro la competente Autorità Giudiziaria ne ha disposto l’immediato trasferimento presso la casa circondariale di Foggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urla e pianti in un appartamento, 24enne sferra calci e pugni a fidanzata: arrestato

FoggiaToday è in caricamento