Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Villaggio Artigiani / Via delle Casermette

Aggredisce agenti della penitenziaria di Foggia: arrestato 33enne

Lo stavano prelevando per accompagnarlo davanti al magistrato, ma il romeno si è scagliato contro di loro procurandoli ferite e lesioni agli arti inferiori

Lesioni, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. Con queste accuse Oanca Stelian, 33enne romeno, è stato arrestato e tradotto nuovamente nel carcere di Foggia. L’uomo, in stato di fermo, doveva essere portato davanti al magistrato per il giudizio di direttissima, ma quando i due agenti della polizia penitenziaria lo hanno prelevato per accompagnarlo, si è scagliato contro di loro procurandoli ferite e lesioni agli arti inferiori. Le vittime sono state accompagnate al Pronto Soccorso

Quello di via delle Casermette è un penitenziario al cui interno ci sono 528 detenuti a fronte di una reale capienza di 350. 280 sono invece le unità di Polizia Penitenziaria, ma in questo periodo sono soltanto 25 quelli in servizio, "peraltro impegnati in tripli turni di otto ore" denuncia il Coordinamento Sindacale Penitenziario - che aggiunge – “La situazione nelle carceri pugliesi resta da codice rosso per sovraffollamento e per il susseguirsi di episodi violenti quali risse, tentativi di autolesionismo e suicidi, aggressioni tra detenuti, lesioni, ferimenti e minacce alla polizia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce agenti della penitenziaria di Foggia: arrestato 33enne

FoggiaToday è in caricamento