rotate-mobile
Cronaca Manfredonia

Borgo Mezzanone: slegavano cavi di rame rubati, arrestati

Avevano circa 250 kg di rame rubati a trasformatori Enel di Orta Nova e Borgo Incoronata che avrebbero fruttato circa 10mila euro nel mercato nero. Sono stati arrestati dai poliziotti di Manfredonia

Gli agenti del commissariato di Manfredonia hanno arrestato due romeni della Squadra Mobile di Foggia con l’accusa di ricettazione. Sono stati colti in flagranza di reato nei pressi di Borgo Mezzanone mentre cercavano di sciogliere cavi elettrici.

I due, un 29enne e un 42enne, sono stati sorpresi in un casolare intenti a sciogliere quasi 250 kg di cavi asportati da alcuni trasformatori Enel di Orta Nova e Borgo Incoronata che avrebbero fruttato circa 10mila euro nel mercato nero.

I due extracomunitari hanno tentato invano la fuga.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgo Mezzanone: slegavano cavi di rame rubati, arrestati

FoggiaToday è in caricamento