rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca Rodi Garganico

Accusa convivente di tradimento e con un coltello le rovina l’aspetto: arrestato

Vittima una donna di Rodi Garganico, aggredita davanti ai figli minori e ai sanitari del 118 intervenuti per soccorrerla. In carcere è finito un 38enne

Fine di un incubo per una donna di Rodi Garganico vittima di reiterati comportamenti violenti e vessatori del convivente consistenti in minacce e percosse. Dal maggio 2013, infatti, Giuliano Campobasso, classe 1976,  insultava e minacciava la donna – anche in presenza dei figli minori – per la sua ingiustificata gelosia.

Il 38enne in più di un’occasione, aveva accusato la vittima di relazioni con altri uomini e in una circostanza l’aveva persino aggredita in presenza dei sanitari del 118 intervenuti per soccorrerla. In un’altra circostanza Campobasso l’aveva graffiata con un coltello alle gambe e al torace, riferendole in maniera ironica che sarebbe stata più bella quando si sarebbe vestita con abiti succinti.

Dopo la denuncia della malcapitata, raccolte le testimonianze e analizzati i referti medici, i carabinieri eseguivano il provvedimento emesso dal Gip su richiesta della locale procura, arrestavano e trasferivano l’uomo presso il carcere di Foggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusa convivente di tradimento e con un coltello le rovina l’aspetto: arrestato

FoggiaToday è in caricamento