Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Arresto bis per Comparelli: sorpreso a rubare in un garage colpì proprietario con una pietra

Rocco Comparelli, noto per la latitanza in Foresta Umbra, era riuscito a fuggire, ma mani vuote, lasciando però sul luogo un fucile da caccia carico, risultato poi essere provento di furto

Ordinanza di custodia cautelare bis per Rocco Comparelli, il sessantunenne di Vico del Gargano, già ristretto presso il carcere di Lucera, dopo una lunga latitanza in Foresta Umbra, in condizioni estreme, al quale è stata notificata un’ordinanza per i reati di tentata rapina, ricettazione e porto illegale di arma da fuoco provento di furto.

I fatti risalgono alla tarda serata del 18 maggio, quando l’uomo - dopo essere evaso dagli arresti domiciliari cui era stato sottoposto per il reato di atti persecutori nei confronti della ex moglie - era stato sorpreso da un cittadino di Vico del Gargano a rubare all’interno del proprio garage. Nella circostanza, il 61enne, per garantirsi la fuga, non aveva esitato a colpire il malcapitato al volto con una pietra, provocandogli delle lesioni al setto nasale giudicate guaribili in 10 giorni. I militari operanti, allertati dalla vittima, hanno immediatamente raggiunto il luogo, ma dell’uomo non vi era più nessuna traccia: era riuscito a fuggire, ma mani vuote, lasciando però sul luogo un fucile da caccia carico, risultato poi essere provento di furto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresto bis per Comparelli: sorpreso a rubare in un garage colpì proprietario con una pietra

FoggiaToday è in caricamento