Finge di accettare richiesta estorsiva, ma chiama i carabinieri: incastrato 26enne

Roberto Ciro Senisi aveva chiesto 800 euro per la restituzione della Fiat Panda rubatagli a Pietramontecorvino, ma concordata a San Severo

Roberto Ciro Senisi

E’ ritenuto responsabile del reato di estorsione, Roberto Ciro Senisi, il 26enne arrestato in flagranza di reato dai carabinieri di Lucera. L’arresto trae origine dalla denuncia sporta ai carabinieri di Pietramontecorvino da un uomo, vittima del furto della sua Fiat Panda. La vittima ha raccontato di aver ricevuto strane telefonate sul suo numero di cellulare da persone che gli chiedevano con insistenza del denaro per riavere la macchina.

Denunciato l’accaduto, riceveva un’ulteriore telefonata in cui l’interlocutore lo invitava a recarsi in viale 2  giugno a San Severo, dove per riavere la sua auto avrebbe dovuto depositare una busta con dentro 800 euro alla base di una pianta ornamentale. La vittima acconsentiva alla richiesta e l’estorsore, identificato poi nel Senisi, raggiungeva il posto e si appropriava del denaro, riponendolo in tasca.

All’appuntamento, suo malgrado, c’erano anche i carabinieri. Vistosi scoperto il 26enne tentava di darsi alla fuga, ma veniva raggiunto e bloccato dai militari intervenuti, che recuperavano la busta con i soldi e il telefono cellulare, dalla cui visione delle telefonate in uscita, emergevano le prove delle richieste estorsive. Il ragazzo veniva tratto in arresto ed associato alla casa circondariale di Foggia. Proseguono, intanto, le indagini per accertare l’esistenza di eventuali complici dell’arrestato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ancora assalto a portavalori sulla A14: paura tra gli automobilisti e traffico bloccato verso Canosa

  • Coronavirus, risalita vertiginosa dei contagi: 26 nuovi casi in Puglia (9 nel Foggiano)

  • Coronavirus, 16 nuovi casi in Puglia (3 nel Foggiano): Cerignola diventa zona rossa

  • Quattordicenne inseguito e schiaffeggiato in strada. Sconvolto il padre: "Si copriva il viso, lui gli ha spostato le braccia per colpirlo"

  • Dal Lussemburgo alla Puglia per le ferie: 6 turisti positivi al Covid-19, erano partiti senza attendere i risultati del test

  • Emergenza Covid, ordinanza della Regione: obbligo di mascherina su spazi all'aperto, discoteche e locali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento