Cronaca Candelaro

Blitz al Rione Candelaro: droga e armi in un bunker, arrestato 54enne

Gli uomini della Squadra Mobile hanno rinvenuto un vero arsenale. Secondo gli inquirenti, l'uomo sarebbe solo un "custode", il detentore per conto terzi di tutto il materiale rinvenuto e sequestrato

Nella sua abitazione al rione Candelaro, alla periferia di Foggia, gli agenti della squadra mobile hanno trovato un po’ di tutto: armi e droga, un arsenale ben nutrito soprattutto di cartucce e proiettili e un kit professionale per il confezionamento su larga scala di sostanza stupefacente.

Per questo, gli agenti della squadra mobile di Foggia hanno arrestato, in flagranza di reato, S. A., 54enne foggiano ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente nonché detenzione illegale di arma clandestina e munizionamento vario per pistole calibro 7,65, calibro 9 e calibro 22.

Nell’ambito di un servizio pianificato dal personale specializzato antidroga della questura, domenica mattina gli agenti hanno effettuato una attenta perquisizione nell’abitazione dell’uomo – definita dagli inquirenti “un bunker”, perché protetta da un cortiletto murato ad utilizzo esclusivo dell’uomo e perché dall’interno si potevano controllare tutte le vie d’accesso all’abitazione – procedendo alla ricerca di armi e droga.

La perquisizione ha portato al rinvenimento di una pistola clandestina - una Beretta semiautomatica calibro 7,65 con matricola abrasa - completa di caricatore con 7 proiettili all’interno, un caricatore privo di cartucce per calibro 7,65 e tre scatole contenenti cartucce integre rispettivamente calibro 8 mm, 9x21 e 9x18. Tutto il materiale era nascosto in una intercapedine ricavata nella stanza da letto, mentre occultati in una busta bianca vi erano altri proiettili “sfusi”: 17 calibro 9x18, 3 proiettili calibro 7,65 e un proiettile calibro 22.

Procedendo con la perquisizione, inoltre, gli agenti hanno trovato, occultati nella cucina, alcuni grammi residuali di eroina e cocaina (di quest’ultima vi erano anche 5 involucri già confezioni a mo’ di cipollina) e sostanza da taglio, insieme a tutto il materiale necessario per il confezionamento dello stupefacente, come due bilancini di precisione, un taglierino ed una pressa in ferro (quest’ultimo attrezzo, in particolare, permette di lavorare e confezionare lo stupefacente in quantitativi superiori ai 50 grammi).

Rione Candelaro: armi e droga, foto blitz

Al momento sono in corso ulteriori indagini per verificare l’eventuale utilizzo dell’arma rinvenuta negli ultimi fatti di cronaca: si tratta, infatti, di una tipologia di arma molto comune, richiesta e utilizzata.

Secondo gli inquirenti, il 54enne sarebbe solo un “custode”, il detentore per conto terzi di tutto il materiale rinvenuto e sequestrato, pertanto sul fatto sono in corso ulteriori indagini ed accertamenti.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz al Rione Candelaro: droga e armi in un bunker, arrestato 54enne

FoggiaToday è in caricamento