menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le auto rubate

Le auto rubate

Sorpresi a smontare una Jaguar appena rubata, scappano tra i campi: polizia blocca e arresta 42enne

Sul posto, gli agenti hanno trovato altri due veicoli, una Citroen C3 di proprietà di una società, ed un Fiat Ducato, ancora con i portelloni aperti, con a bordo vari pezzi della Jaguar, che i quattro stavano smontando

Sorpresi a smontare una Jaguar rubata da poco, a Cerignola. Quattro persone "tradite" dal sistema satellitare GPS, una bloccata e arrestata dalla polizia. E' quanto accaduto nella giornata di ieri, ad Orta Nova, dove gli agenti del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara e del Commissariato di Cerignola hanno tratto in arresto su fermo di indiziato di delitto il 42enne Michele Mastricci.

Nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato a contrastare il fenomeno del furto di auto, gli agenti verso le 13  hanno ricevuto una segnalazione dalla sala operativa in merito ad un Jaguarappena rubata a Cerignola, di cui segnale gps ne indicava il luogo.

Giunti quindi in un fondo agricolo, in località Parcone, i poliziotti hanno notato un gruppo di 4 persone intente a smontare il mezzo. Alla vista degli agenti, tutti e quattro gli uomini hanno tentato di fuggire per i campi circostanti; uno di loro, identificato per Mastricci, è stato bloccato nei pressi di un casolare e in seguito alla perquisizione personale gli sono stati recuperati addosso, diversi attrezzi per lo smontaggio delle auto, cacciavite e chiavi inglesi di varie misure.

Sul luogo dove era stata rinvenuta la Jaguar sono stati trovati altri due autoveicoli, una Citroen C3 di proprietà di una società, il cui titolare non si era ancora accorto del furto, ed un Fiat Ducato, ancora con i portelloni aperti, con a bordo vari pezzi della carrozzeria della Jaguar, che i quattro stavano smontando. Mastricci, tratto in arresto, su disposizione del Pubblico Ministero, è statp accompagnato presso la propria abitazione agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento