Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Rione Diaz / Via Trinitapoli

Sorpreso mentre sguainava cavi in rame rubati dalle linee ferroviarie del Foggiano

In manette un cittadino rumeno di 37 anni: risponderà di riciclaggio e ricettazione. Recuperati dalla PolFer circa 250 kg del prezioso metallo

Predoni del rame in azione, alla periferia di Foggia. Dopo i numerosi saccheggi di rame ai danni di Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia, due uomini sono stati sorpresi in un casolare abbandonato, in via Trinitapoli, mentre bruciavano le guaine che rivestono il prezioso metallo, per ricavarne l'anima in rame.

Dei due, uno è riuscito a fuggire, mentre l'altro è stato identificato ed arrestato. L'attività rientra nell'ambito di una vasta e pianificata attività di prevenzione e repressione di furti di cavi in rame condotta dal Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Puglia, Basilicata e Molise, lo scorso 8 aprile. Mentre uno dei due uomini è riuscito a sfuggire e a dileguarsi scavalcando una recinzione lungo la linea ferroviaria, l'altro è stato bloccato mentre cercava di scappare a bordo di un'auto.

LADRI DI RAME RALLENTANO TRENI: E' IL 15° FURTO DALL'INIZIO DELL'ANNO

Si tratta di una Ford Mondeo, al cui interno gli agenti della PolFer hanno recuperato 250 kg di rame, tra trecce di alta tensione e barre in rame sottratte a cabine elettriche. Gli accertamenti eseguiti hanno evidenziato, infatti, che le barre sequestrate erano state asportate dalla struttura dell'IMC della stazione ferroviaria di Foggia, mentre le tracce dell'alta tensione, probabilmente, sono quelle esportate recentemente dalla nuova linea Foggia-Benevento.

"Sguainare i cavi di rame mettendo a nudo il metallo - spiegano dalla PolFer - è un sistema fraudolento per ostacolare il suo riconoscimento. Le aziende erogatrici dei servizi - Enel, Telecom, Ferrovie Italiane - utilizzano particolari tipi di cavi identificabili per colore o sigle impresse". All'interno del mezzo, sono stati recuperati anche gli attrezzi utilizzati dai due per il trancio dei cavi. Per il fatto, un cittadino di nazionalità rumena di 37 anni è stato arrestato ed associato al carcere di Foggia su disposizione dell'autorità giudiziaria: risponderà di riciclaggio e ricettazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso mentre sguainava cavi in rame rubati dalle linee ferroviarie del Foggiano

FoggiaToday è in caricamento