menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Si affaccia alla finestra, ma era ricercato: polizia lo riconosce e per lui si aprono le porte del carcere

Accade a San Severo, dove gli agenti del reparto prevenzione crimine e del commissariato cittadino hanno eseguito anche un ordine di carcerazione per un 50enne del posto e denunciato per detenzione di stupefacenti un giovane

Detenzione di stupefacenti, false generalità, ordini di carcerazioni. Sono alcuni degli interventi della polizia nella macro-area di San Severo, dove sono in corso servizi di prevenzione e controllo del territorio.

In particolare, lo scorso 14 maggio, a Torremaggiore, gli agenti del reparto prevenzione crimine di San Severo e del commissariato hanno notato un uomo, già noto per una precedente evasione, affacciato ad una finestra. Si tratta di un cittadino bulgaro di 29 anni, il quale all’atto del controllo ha fornito un nominativo diverso da quello conosciuto agli agenti; poiché non mostrava alcun documento di riconoscimento è stato condotto in commissariato.

Dagli accertamenti è emerso che aveva a suo carico un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla procura di Taranto per scontare 6 anni, due mesi e dodici giorni di carcere per cumulo di pene concorrenti. Alla fine delle formalità, quindi, è stato accompagnato in carcere per l’espiazione della pena.

Due giorni dopo, il 16 maggio, gli agenti del commissariato hanno arrestato un uomo pregiudicato di San Severo, di 50 anni, su ordine di esecuzione della Corte d’Appello di Bari, in quanto è sopraggiunto un provvedimento esecutivo di pene concorrenti. Il 50 enne, già agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio, è stato accompagnato in carcere per scontare la pena residua di 4 anni 5 mesi e 6 giorni di reclusione, per reati di ricettazione e truffa.

Infine, nella giornata di ieri, sempre gli agenti del commissariato di San Severo, nel corso di alcune perquisizioni domiciliari, hanno eseguito un controllo presso l’abitazione di un giovane incensurato di San Severo. Il predetto è stato trovato in possesso di 150 grammi di marijuana, un bilancino di precisione ed altro materiale utile alla preparazione di singole dosi. Il giovane è stato denunciato in stato di libertà per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento