menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La refurtiva

La refurtiva

Violenta rapina in via Sbano: esercente ferita al volto, la polizia arriva e cattura uno dei due autori

Rapinato minimarket di via Sbano a Foggia: gli agenti delle Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine intervenuti sul posto, sono riusciti a bloccare e ad arrestare uno dei due autori: Mohamed Azizi

Si chiama Mohamed Azizi, classe 1988, l’uomo che ieri sera insieme a un complice, ha rapinato un minimarket di via Sbano a Foggia. Erano circa le 20.10 quando la centrale operativa della Questura inviava immediatamente una volante. Giunti sul posto gli agenti ricevevano informazioni dalla titolare, sotto shock per l’accaduto, circa la dinamica del colpo.

La dinamica della rapina

La donna riferiva che pochi minuti prima due persone con il volto travisato da scalda collo, avevano fatto irruzione nei locali della sua attività commerciale e con violenza l’avevano dapprima sorpresa alle spalle e poi gettata a terra. Nel frattempo uno dei due malviventi aveva sottratto il cassetto del registratore di cassa e insieme si erano dati alla fuga in direzione di via Smaldone.

Le indagini

Alcuni clienti presenti al momento della rapina fornivano una precisa descrizione dei due malfattori. Via radio gli agenti comunicavano le informazioni apprese per avvisare altri equipaggi presenti in zona. Nell’immediatezza il Reparto Prevenzione Crimine individuava, poco distante dal luogo del reato, due giovani, rispondenti alla descrizione, che alla vista dell’auto di servizio fuggivano in direzioni opposte

L’arresto

Azizi veniva bloccato, mentre il complice riusciva a dileguarsi. La perquisizione personale dell’uomo consentiva di rinvenire, all’interno del marsupio, cinquanta euro in banconote, quattro in monete e due medagliette raffiguranti immagini sacre, riconosciute poi dalla vittima. Il 30enne, vistosi scoperto, indicava anche il luogo dove aveva abbandonato il cassetto del registratore di cassa e la felpa che aveva al momento del reato.

Gli sviluppi

La titolare del minimarket veniva invece medicata da personale del 118 per le ferite riportate al volto nel corso della rapina, mentre il rapinatore condotto presso la locale casa circondariale a disposizione della Procura della Repubblica di Foggia per i reati di rapina aggravata, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Sono in corso indagini per individuare il complice sfuggito all’arresto

Ancora una volta l’immediato intervento della Polizia di Stato gestito con grande professionalità dagli agenti intervenuti e la collaborazione dei cittadini hanno permesso l’arresto del responsabile del reato

                                                        

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento