Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Preso il rapinatore seriale: ad incastrarlo, una ferita ad un dito

Si chiama Francesco Pagano, 32enne di Manfredonia. E' stato fermato dopo una rapina effettuata a Monte Sant'Angelo. Decisiva la descrizione da parte della vittima di un'altra rapina avvenuta lo scorso 7 marzo

Si chiama Francesco Pagano, 32enne di Manfredonia, l'uomo fermato dagli agenti del Commissariato di Manfredonia, con l'accusa di rapina in concorso, porto abusivo d'armi e violazione degli obblighi della sorveglianza speciale. 

Pagano è accusato di essere il responsabile, insieme ad un complice, di una serie di rapine, l'ultima delle quali effettuata presso una farmacia di Monte Sant'Angelo. 

Ad incastrare il sospettato, l'analisi di alcune rapine avvenute con la medesima modalità nei comuni limitrofi, come quella del 7 marzo scorso presso una farmacia di San Marco in Lamis. Nell'occasione, il titolare della farmacia, aveva notato che uno dei due rapinatori (Pagano per l'appunto), presentava al dito di una mano, i segni di un'operazione. 

Il particolare è stato determinante, perché al momento del fermo per la rapina di Monte Sant'Angelo, Pagano mostrava alla mano una vistosa fasciatura applicata al dito medio. Dopo l'individuazione fotografica, il rapinatore è stato riconosciuto dal farmacista di San Marco in Lamis. 

Gli agenti sono sulle tracce del complice di Pagano, e non escludono ulteriori sviluppi investigativi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preso il rapinatore seriale: ad incastrarlo, una ferita ad un dito

FoggiaToday è in caricamento