Cronaca Cerignola

Evade dai domiciliari per mettere a segno una rapina al supermercato: arrestato

Insieme ad un complice ha svuotato le casse del supermercato "Despar" di Cerignola: 500 euro il bottino. Durante la rapina, è scaturita una colluttazione il titolare dell'esercizio che gli ha sfilato il passamontagna

Nonostante fosse già sottoposto al regime degli arresti domiciliari, ha deciso di evadere per mettere a segno una rapina ai danni di un supermercato “Despar” di Cerignola. E’ quanto scoperto dai carabinieri della compagnia di Cerignola che, per il fatto, hanno arrestato in flagranza di reato Matteo Marrone, di 23 anni.

L’uomo era ai domiciliari per furto aggravato commesso lo scorso giugno a Cerignola, ma ha deciso comunque di unirsi ad un suo complice (non ancora identificato) e mettere a segno il colpo. La rapina è avvenuta in pieno giorno: i due, armati di taglierino e travisati da calzamaglia, hanno fatto irruzione all’interno del supermercato.

Minacciando gli esercenti, hanno costretto loro a consegnare l’intero incasso, circa 500 euro. Durante gli attimi concitati della rapina, è scaturita anche una colluttazione con le vittime le quali riuscivano a sfilare il passamontagna di uno dei due malfattori. I due rapinatori, avendo comunque messo le mani sull’incasso, sono riusciti a fuggire, dileguandosi a piedi per le vie circostanti con tutto il bottino.

Le due vittime, madre e figlio, hanno riportato invece lievi lesioni medicate al pronto soccorso dell’ospedale Tatarella di Cerignola. Immediato, l’intervento dei Carabinieri che, una volta ottenuta una descrizione fisica dei rapinatori, si sono posti sulle loro tracce. Acquisite e visionate le registrazioni di alcune telecamere presenti in zona, i militari sono riusciti ad identificare il 23enne quale autore della rapina in concorso. L’uomo è ora ristretto al carcere di Foggia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari per mettere a segno una rapina al supermercato: arrestato

FoggiaToday è in caricamento