Aggredirono anziana per strapparle una collana d’oro: un arresto

Deferito un minore, complice del 20enne finito ai domiciliari. Un'altra persona è in corso di identificazione

Scippo collana

Si sono concluse con un arresto le indagini dirette dalla Procura della Repubblica di Lucera condotte dai carabinieri della stazione di Serracapriola relative all’episodio dell’anziana donna che il 23 settembre del 2012, mentre stava rientrando a casa, è stata bloccata, aggredita e rapinata da due giovani.

Uno dei due malviventi l’ha bloccata coprendole gli occhi, l’altro le ha strappato con violenza la collana d’oro che aveva al collo. Nel tentativo di opporre resistenza, l’82enne è caduta a terra ed è stata trascinata per alcuni metri. Compiuta la rapina, i due si sono allontanati e hanno raggiunto una terza persona che era ferma a bordo di una fiat punto e pronta a premere il piede sull’acceleratore.

Alla luce di quanto accaduto, P.V., di anni 20, è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP presso il Tribunale di Lucera, ritenuto responsabile di concorso con un minorenne ed altra persona in corso di identificazione e di rapina ai danni di un’anziana donna. Il minore invece è stato deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Bari e avviato all’affidamento in prova presso una comunità per seguire un adeguato percorso rieducativo.

Le indagini erano state avviate sulla base delle descrizioni fornite dalla vittima e dalla figlia che hanno permesso di individuare l’auto di colore blu in direzione di Chieuti, attraverso il numero di targa. I successivi riconoscimenti fotografici hanno consentito di identificare due dei tre autori.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Grave attentato nel Foggiano: aperti bocchettoni dei silos di un'azienda, migliaia di litri di vino dispersi nelle campagne

Torna su
FoggiaToday è in caricamento