Cronaca Rignano Garganico

Tentò di violentare dottoressa a Rignano Garganico, condannato 28enne

Raffaele Pignatelli è stato condannato a 7 anni e 6 mesi di reclusione per tentata violenza carnale, sequestro di persona e lesioni personali volontarie aggravate

I carabinieri di Rignano Garganico hanno arrestato Pignatelli Raffaele, 28enne del luogo, in esecuzione di un ordine per la carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Bari.

Il ragazzo, la notte del 30 novembre 2009, si era recato presso i locali della Guardia Medica della piccolissima cittadina garganica.

Fingendo di star male, tentò di violentare l’allora 30enne dottoressa in servizio in quel momento. Ne seguì una violenta colluttazione al termine della quale la vittima, nonostante le numerose ferite, riuscì a liberarsi e a rifugiarsi in un'abitazione, dalla quale chiamò i militari del 112.

I militari riuscirono ad individuarlo e a localizzarlo in pochissimi minuti. Concluso l'iter giudiziario, il citato è stato riconosciuto colpevole dei gravi reati commessi, che vanno dalla tentata violenza carnale, al sequestro di persona, alle lesioni personali volontarie aggravate e pertanto condannato alla pena di anni sette e mesi sei di reclusione.

Eseguito il provvedimento Pignatelli è stato tradotto presso il carcere di Foggia, dove vi rimarrà fino al 10 giugno 2016, avendo già scontato quasi due anni.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentò di violentare dottoressa a Rignano Garganico, condannato 28enne

FoggiaToday è in caricamento