Cerignola: appena scarcerato, maltratta la madre e viene arrestato

Il 22enne sordomuto era appena uscito dal carcere. Ha aggredito la madre davanti la bambina di 7 anni. La donna ha avuto il coraggio di denunciare l'accaduto e il pregiudicato è tornato nuovamente in cella

Pochi giorni dopo essere uscito dal carcere, a Cerignola un ragazzo è stato nuovamente arrestato. Questa volta non per furto aggravato di autovettura, bensì per aver maltrattato la madre, che già in passato era stata vittima di minacce e aggressioni e per le quali era dovuta ricorrere spesso, oltre che alle cure del medico, anche all’intervento della Polizia.

Ritornato a casa, il figlio sordomuto ha tentato di strangolarla, non prima però di averla picchiata. Poi l’ha colpita nel sonno mentre dormiva insieme all’altra figlioletta di soli 7 anni. Stufa di questi maltrattamenti, la donna si è recata presso il commissariato della città ofantina e ha denunciato l’accaduto.

D.F., 22enne pregiudicato, è stato nuovamente associato al carcere di Foggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento