Pietramontecorvino, furto di attrezzi agricoli: arrestati 4 pregiudicati sanseveresi

I malviventi hanno tentato di rubare un frangizolle in un'azienda agricola di Volturino. Dopo un lungo inseguimento, durante la perquisizione i carabinieri hanno trovato arnesi rubati presso un'altra azienda agricola

Alle prime ore dell’alba, a Pietramontecorvino i Carabinieri della Compagnia di Lucera, nel corso di un predisposto servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto del fenomeno dei furti nelle campagne tra i comuni di Lucera, Pietramontecorvino, Volturino e Motta Montecorvino, hanno tratto in arresto quattro pregiudicati sanseveresi: L.P.A., 52enne, C.C., 55enne, C.M., 51enne, D.D., 45enne, tutti gravati da precedenti specifici tra i quali furti di trattori ed estorsioni eseguite con il metodo del “cavallo di ritorno”.

Un imprenditore agricolo di Volturino ha chiamato il 112 dicendo che ignoti malfattori avevano tentato di derubarlo di un “frangizolle” e che, vistisi scoperti, si erano dati alla fuga a bordo di un fuoristrada di colore scuro. Allertate tutte le pattuglie nella zona, l’autovettura con a bordo i 4 pregiudicati veniva intercettata di lì a poco dai militari della Stazione di Pietramontecorvino. I pregiudicati non hanno risposto all’alt ed è partito un lungo inseguimento.

L’auto è stata bloccata grazie all’intervento di altre pattuglie e gli occupanti sono stati arrestati per furto aggravato in quanto, da una compiuta ricostruzione della vicenda, è emerso che prima di tentare il furto del macchinario agricolo, i ladri avevano rubato da un’altra azienda agricola, alcuni utensili agricoli con l’intenzione di utilizzarli per asportare il frangizolle. A seguito della perquisizione personale e veicolare venivano rinvenuti e sottoposti a sequestro alcuni arnesi atti allo scasso, due coltelli a serramanico ed una ricetrasmittente portatile, probabilmente utilizzata per cercare di intercettare le comunicazioni radio delle Forze di Polizia.

Dopo  le formalità di rito, i 4 arrestati sono stati tradotti presso la casa circondariale di Lucera a disposizione della Magistratura lucerina. Gli inquirenti stanno tuttora vagliando la possibilità che i 4 sanseveresi siano coinvolti in altrettanti furti di mezzi agricoli avvenuti nelle altre campagne dei comuni del subappennino dauno nella zona di Lucera.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • 170 pazienti in terapia intensiva e 1392 in area non critica in Puglia. Nel Foggiano covid-free solo due comuni su 61

Torna su
FoggiaToday è in caricamento