rotate-mobile
Cronaca

Al posto della cena, porta in carcere mezzo kg di droga: arrestato agente penitenziario

L’uomo è stato sottoposto a fermo da una vice ispettrice della penitenziaria. Non si esclude che la sostanza fosse destinata al reparto in cui l’agente prestava servizio, nel quale sono reclusi personaggi della criminalità sanseverese

Avrebbe introdotto mezzo chilo di droga all'interno del carcere di Foggia. E' questa l'accusa con la quale un agente di polizia penitenziaria in servizio presso la casa circondariale è stato arrestato lo scorso 23 settembre. L’uomo, originario di San Severo, è stato sottoposto a fermo da una vice ispettrice della polizia penitenziaria. La droga era avvolta in un involucro di carta stagnola all’interno di una busta di plastica contenente il vitto serale riservato al personale in servizio; non si esclude fosse destinata al reparto in cui l’agente prestava servizio e nel quale sono reclusi personaggi di spicco della criminalità sanseverese.

La reprimenda di Domenico Mastrulli, Co.S.P.

“L’episodio avvenuto a Foggia non può compromettere in nessun modo l’onestà e la professionalità del Corpo di polizia penitenziaria che con spirito di abnegazione svolge il proprio lavoro in condizioni di estrema precarietà”, afferma il segretario nazionale del Co.s.p., il Coordinamento sindacale penitenziario, Domenico Mastrulli. "Purtroppo – aggiunge Mastrulli – questi episodi non fanno che gettare discredito su una categoria che ogni giorno mette a repentaglio la propria vita”. Apprezzamento è stato espresso dal Co.s.p. per l’intervento della giovane agente carceraria mentre si registra all’interno dello carcere foggiano un altro episodio di violenza, forse collegato all’arresto del poliziotto sospeso dal servizio. In una rissa scoppiata durante l’ora d’aria nel carcere di Foggia alcuni detenuti, tutti di San Severo, sono rimasti leggermente feriti. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al posto della cena, porta in carcere mezzo kg di droga: arrestato agente penitenziario

FoggiaToday è in caricamento