Assalti bancomat, altro arresto nell’operazione ‘Marmotta’: è 46enne di Stornarella

Si tratta di Pasquale Morgatico, accusato dalla polizia di aver custodito gli esplosivi e di aver messo a disposizione dei malviventi un parcheggio e un nascondiglio

Immagine di repertorio

Nell’ambito dell’operazione ‘Marmotta’, che prende il nome dal metodo utilizzato per assaltare con esplosivi i bancomat e gli uffici postali della Basilicata e della Puglia, la polizia ha arrestato e ristretto ai domiciliari Pasquale Morgatico, 46enne di Stornarella. Gli altri cinque arresti furono compiuti nel blitz del 2 settembre scorso.

L’accusa che la polizia rivolge al Morgatico, è quella di aver custodito gli esplosivi utilizzati per gli assalti a partire da un colpo compiuto a Melfi nel 2014, per il quale scattarono le indagini. L’indagato è accusato di aver messo a disposizione un parcheggio per i mezzi utilizzati negli assalti e un nascondiglio per i manufatti inseriti nelle feritoie degli sportelli bancomat

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento