In giro con una pistola, polizia arresta Mazzilli: "Voleva vendicare il fratello ucciso"

In manette per per detenzione e porto abusivo di arma clandestina Pasquale Mazzilli, fratello del 46enne Luigi, assassinato lo scorso 4 novembre, in una sala giochi del centro storico di Cerignola

La pistola

Gli agenti del commissariato di Cerignola ne sono convinti: Pasquale Mazzilli si è armato per vendicare l’omicidio del fratello Luigi, brutalmente assassinato lo scorso 4 novembre, all’interno di una sala giochi nel centro storico di Cerignola; una vera e propria esecuzione, con tanto di ‘colpo di grazia’ alla nuca.

Nell’ambito delle indagini avviate subito dopo il grave fatto di sangue, gli agenti diretti dal vice questore aggiunto Loreta Colasuonno avevano avuto il sospetto che uno dei fratelli della vittima - Pasquale, appunto - si era armato di una pistola Browning cal.7.65. Pertanto è scattata la perquisizione personale, che ha poi confermato i sospetti: l’uomo è stato trovato con l’arma nella cintola del pantalone, con tanto di colpo in canna e altre 6 cartucce nel caricatore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ascoltato dagli inquirenti, l’uomo ha dichiarato di essersi armato per difesa personale temendo di essere una possibile vittima di omicidio. Una teoria che non convince affatto gli investigatori che, al contrario, temono che l’uomo volesse farsi giustizia da sé. Intanto, in merito all’omicidio di Luigi Mazzilli ogni pista resta aperta: si è trattato, sostengono gli agenti, di un ‘omicidio esemplare’ che, nel linguaggio criminale, significa colpirne uno per educarne cento. Resta però da individuare l’ambito criminale di riferimento ed il possibile movente, per poter risalire agli esecutori materiali e ai mandanti. Le indagini proseguono serrate. Pasquale Mazzilli, invece, è stato arrestato per detenzione e porto abusivo di arma clandestina e accompagnato al carcere di Foggia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento