Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Rodi Garganico

Rodi Garganico, saltava sui tetti delle abitazioni per evadere dai domiciliari: arrestato

Un 22enne è stato sorpreso dai carabinieri che nel frattempo si erano recati presso la sua abitazione consapevoli dopo aver sorpreso con un binocolo il ragazzo allontanarsi

Ristretto presso la sua abitazione per il reato di furto aggravato, Paolo Corso, 22enne di Rodi Garganico, aveva escogitato un metodo curioso per evadere la misura degli arresti domiciliari. Quando i carabinieri lo hanno scoperto, hanno deciso di predisporre un servizio di osservazione a distanza, utilizzando un binocolo, grazie al quale hanno scoperto che il ragazzo, pochi minuti dopo il controllo effettuato dalla pattuglia dell’Arma, si stava allontanando dalla sua dimora, attraverso i tetti delle abitazioni adiacente ubicate nel centro storico della cittadina foggiana.

Quando gli uomini in divisa hanno citofonato al civico dell’appartamento di Corso, la madre ha provato inutilmente a ritardare l’apertura del portone tentando invano di richiamare l’attenzione del figlio. Pochi minuti dopo i carabinieri sono saliti sul tetto e hanno sorpreso il giovane che tentava, saltando i tetti, di rientrare immediatamente in casa. Paolo Corso è stato associato alla casa circondariale di Lucera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rodi Garganico, saltava sui tetti delle abitazioni per evadere dai domiciliari: arrestato

FoggiaToday è in caricamento