Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Evade i domiciliari, la Gdf lo becca fuori e scatta il blitz: aveva 4 auto rubate, sigarette di contrabbando e coca in casa

Arrestato dalla guardia di finanza un 49enne di Orta Nova. In casa cocaina e sigarette di contrabbando. Nella sua disponibilità sono state trovate anche quattro autovetture provento di furto

 

Nell’ambito dell’intensificazione dei controlli attuati sul territorio della Capitanata volti al rispetto delle prescrizioni del Governo in materia di limitazioni agli spostamenti e alle attività commerciali, i finanzieri del comando provinciale di Foggia, nei giorni a cavallo del Natale, hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 49enen di Orta Nova con precedenti penali in materia di stupefacenti, che avrebbe dovuto trovarsi in casa poiché sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, ma che invece è stato sorpreso in giro dalla guardia di finanza nel corso di un pattugliamento.

Durante la perquisizione dell’abitazione - grazie anche all’ausilio del pastore tedesco antidroga del Corpo Efres - i finanzieri hanno rinvenuto oltre 40 dosi di cocaina, un disturbatore di frequenze telefoniche e materiale vario per la preparazione delle dosi di stupefacente e contanti per circa 6mila euro verosimilmente provento dell’attività di spaccio.

Sono stati rinvenuti anche 425 pacchetti di tabacchi lavorati esterodi contrabbando. Inoltre, nella disponibilità del soggetto, sono state trovate quattro autovetture oggetto di furto, oltre a numerosi pezzi di ricambio di auto di provenienza illecita.

Il malvivente è stato tratto in arresto in flagranza di reato. Sentito il pubblico ministero di turno della Procura della Repubblica di Foggia, è stato poi associato alla locale casa circondariale a disposizione dell’autorità giudiziaria.


 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento