San Severo: negoziante arrestato per furto di energia elettrica

I finanzieri hanno scoperto l'anomalo consumo di corrente non compatibile con l'attività esercitata. Scoperto il cavo di deviazione, sono intervenuti i tecnici Enel per riparare il guasto

Il cavo di deviazione

Un negoziante di San Severo è stato arrestato dalla Guardia di Finanza per furto di energia elettrica.

La scoperta è avvenuta attraverso alcuni controlli di natura fiscale, dai quali è emerso l’anomalo consumo ridotto di energia elettrica dell’esercizio commerciale, non compatibile con l’attività esercitata.

Un controllo al contatore di corrente ha permesso ai finanzieri di notare la presenza di un cavo di deviazione e di avvertire l’Enel per il riparo del guasto. I tecnici hanno persino quantificato l’ammontare dell’energia rubata.

Così facendo il soggetto ha potuto dichiarare meno ricavi evitando il rischio di accertamenti centralizzati. Infatti il consumo di energia elettrica fatturato ad un imprenditore rientrante negli studi di settore costituisce uno degli indici per la valutazione di congruità dei redditi dichiarati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento