Ciclista travolto e ucciso da un'auto sulla Sp 86: arrestato 31enne

E' accusato di omicidio e simulazione di reato. Si sarebbe allontanato senza prestare soccorsi. Si è recato presso il comando dei carabinieri per denunciare il furto dell'auto con la quale avrebbe travolto il 43enne

Con l’accusa di omicidio e simulazione di reato, è stato arrestato l’automobilista ritenuto responsabile della morte di Saverio Cassitti, il ciclista 43enne travolto e ucciso da un’auto pirata alle prime luci dell’alba sulla sp 86, in località Borgo Cervaro.

I carabinieri, grazie al supporto della Polizia Stradale intervenuta immediatamente sul posto, hanno tratto in arresto il 31enne guidatore. L’uomo si era recato presso il comando dei militari del 112 per denunciare il furto della sua auto. Nel frattempo però la Polstrada aveva recuperato uno specchietto retrovisore, elemento utile che ha permesso di risalire al mezzo e al proprietario.

Gli inquirenti hanno scoperto l’intento del 31enne residente ad Orta Nova di simulare il furto della sua Opel Astra per nascondere le proprie colpe. Nutrendo forti dubbi sulla sua versione, lo hanno tratto in arresto con l’accusa di omicidio e simulazione di reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

Torna su
FoggiaToday è in caricamento