Ferisce il fratello con una coltellata alla caviglia, poi lo 'sequestra' in bagno e scappa: arrestato

E' quanto accaduto ieri mattina, a Monte Sant'Angelo, dove un violento litigio in famiglia poteva trasformarsi in tragedia. Fermato, con l'accusa di tentato omicidio, l'aggressore. La sua posizione è al vaglio dell'autorità giudiziaria

Immagine di repertorio

Un violento litigio in famiglia che poteva trasformarsi in tragedia. E' quello avvenuto ieri mattina, nel centro storico di Monte Sant'Angelo, dove i carabinieri sono dovuti intervenire per sedare un litigio che stava prendendo una brutta piega.

Protagonisti della vicenda, due fratelli del posto, di circa 40 anni. Ad allertare i militari era stato uno dei due che, nel parapiglia generale, è rimasto ferito con una coltellata ad una caviglia, ed era stato poi chiuso a chiave in bagno, insieme al padre non deambulante. Secondo il racconto della vittima, tra i due sono volate parole grosse poi uno dei due ha estratto un coltello a serramanico, col quale ha ferito il fratello prima di scappare. Lo stesso è stato poi rintracciato in serata dai militari e sottoposto a fermo con l'accusa di tentato omicidio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento