Scippa donna in via Silvio Pellico, ma l'azione va male: arrestato 16enne

E' accaduto nel quartiere San Ciro. Il ragazzo - associato all'Istituto penale Minorile di Bari - agì a volto scoperto. E' un residente di quel quartiere

Immagine di repertorio

Aveva puntato una donna in strada. Lei - in compagnia del marito e della figlia - si sentiva osservata da quel ragazzino di 16 anni che le veniva incontro, nei pressi della chiesa di San Ciro a Foggia. Però, mai avrebbe pensato che, con una mossa fulminea, di li a poco lo stesso avrebbe tentato di scipparla.

Voleva la catena in oro che portava al collo. Scippo classico, tipico reato degli anni Ottanta che oggi sembra essere tornato “di moda”. Soprattutto in quel quartiere, dove dall’inizio dell’anno si sono registrati 4-5 casi analoghi. Benché colta di sorpresa, la donna ha tentato di opporre resistenza cadendo a terra e ferendosi alle ginocchia.

Terminata la “finestra d’azione”, per il giovane non è rimasta altra opzione se non quella di fuggire. Ad attenderlo, poco distante, un complice in sella ad uno scooter rosso. Le ferite provocate alla donna, invece, (giudicate guaribili in 7 giorni) hanno trasformato lo scippo fallito in tentata rapina e lesioni. Per il fatto, i carabinieri della Compagnia di Foggia hanno dato esecuzione a misura cautelare nei confronti di un sedicenne, gravemente indiziato dei reati di tentata rapina e lesioni.

Il fatto è successo nel tardo pomeriggio dello scorso 10 maggio, una pattuglia dei carabinieri di Foggia ha raggiunto via Silvio Pellico, dove apprendeva da un uomo che poco prima si era consumato un tentativo di rapina ai danni della moglie. Il giovane - a volto scoperto, residente proprio in quel quartiere -  è poi fuggito con un complice, ancora in fase di identificazione, che lo attendeva in sella ad uno scooter. La signora è stata soccorso dal marito e dalla figlia, i quali hanno potuto fornire ai carabinieri una precisa descrizione del sedicenne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A seguito delle indicazioni fornite, le ricerche dei carabinieri si sono indirizzate subito verso l’indagato, già noto per pregresse e specifiche vicende. Los tesso è stato  rintracciato e fermato in serata con ancora indosso lo stesso abbigliamento descritto dalla vittima e dai familiari al momento della rapina. Il giovane è stato poi riconosciuto senza ombra di dubbio dalla vittima e per questo associato all’Istituto penale Minorile di Bari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

  • Attimi di terrore sulla A16: conflitto a fuoco tra polizia e ladri all'altezza di Candela

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento