Arrestato noto pregiudicato: i finanzieri lo sorprendono nei pressi di un'area di servizio con una pistola (carica)

Si tratta del foggiano Mimmo Falco, pregiudicato, già scampato ad un agguato di mafia nel novembre del 2015: l'uomo è stato sorpreso mentre si cercava di disfarsi di una pistola con matricola abrasa

L'arma e il denaro sequestrato

Sorpreso con una pistola completa di caricatore al seguito. Per questo motivo, i finanzieri del comando provinciale di Foggia, nel corso di una vasta operazione di controllo economico del territorio, hanno arrestato un 35enne pluripregiudicato, affiliato ad un noto clan del capoluogo dauno.

Nell'occasione, è stata sequestrata una pistola semiautomatica marca C.G. Haenel Suhl Schemeisser's, con matricola abrasa, munita di caricatore inserito con 5 cartucce calibro 6.35, un01 caricatore vuoto per pistola Glock, denaro contante per 1000 euro e un telefono cellulare. 

Nel dettaglio, i militari della Compagnia di Foggia, nell’ambito del capillare dispositivo finalizzato al contrasto dei traffici illeciti, nei pressi di un’area di servizio in località Orta Nova, hanno sottoposto a controllo un gruppo di pregiudicati, traendo in arresto il 35enne Mimmo Falco, già scampato ad un agguato di mafia nel novembre del 2015, il quale veniva sorpreso a disfarsi con destrezza di una pistola con matricola abrasa.

Il successivo controllo sulla persona, ha permesso altresì di rinvenire e sequestrare 1.000 euro in banconote di piccolo taglio. L’ arrestato è stato associato presso la locale casa circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per le ipotesi di reato di detenzione abusiva di armi. Sono in corso ulteriori investigazioni al fine di verificare se l’arma sequestrata sia stata utilizzata per eventi criminosi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento