rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

Scommesse on line clandestine, imprenditore foggiano arrestato nell’operazione ‘Master Bet’

Si tratta di Michele Vigiano, imprenditore di 57 anni, sottoposto agli arresti domiciliari. Le indagini sono state avviate dalla polizia postale di Catania

C’è anche un imprenditore di Foggia con precedenti specifici per esercizio abusivo delle attività di scommesse, il 57enne Michele Vigiano, tra i 13 soggetti sottoposti agli arresti domiciliari nell’ambito dell’operazione ‘Master Bet’, con la quale il compartimento della polizia postale e delle comunicazioni di Catania, con il coordinamento del servizio centrale di Roma, ha sgominato un’organizzazione finalizzata alla raccolta illegale di gioco d’azzardo on line in Italia e all’estero che operava in assenza delle autorizzazioni statali, attraverso una capillare rete di agenti commerciali e punti di raccolta diffusi sul territorio.

Sono diciannove le città coinvolte - Catania, Ragusa, Messina, Siracusa, Palermo, Agrigento, Caltanissetta, Trapani, Cosenza, Cagliari, Foggia, Brindisi, Milano, Napoli, Salerno, Caserta, Avellino, Roma e Venezia – 46 invece gli esercizi commerciali clandestini sottoposti a sequestro nelle province di Catania (15), Palermo (6), Ragusa (2), Siracusa (1), Messina (1), Caltanissetta (1), Trapani (1), Cosenza (1), Roma (2), Caserta (1), Salerno (3), Napoli (4), Cagliari (8).

Le indagini sono partite nel 2015 quando sono stati scoperti sette siti web di scommesse on line con piattaforme di gioco ubicate a Malta che operavano in assenza delle autorizzazioni dell’amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato per un giro d’affari calcolato intorno a diversi milioni di euro al mese.

VIDEO E NOMI ARRESTATI SU CATANIATODAY.IT

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scommesse on line clandestine, imprenditore foggiano arrestato nell’operazione ‘Master Bet’

FoggiaToday è in caricamento