Cronaca San Severo / Via Fortore

Gambizzato per delle avance: preso uno degli aggressori, si cerca il complice

Gli agenti del commissariato di San Severo hanno arrestato il 43enne Michele Morrica, con piccoli precedenti penali, e accusato di tentato omicidio, rapina, lesioni e porto abusivo di arma da fuoco

Per gli agenti di polizia del commissariato di San Severo è uno dei presunti autori della gambizzazione avvenuta ieri mattina, al rione “Città Giardino” di San Severo, ai danni di un 42enne del posto.

Per il fatto, è stato arrestato il 43enne Michele Morrica, con piccoli precedenti penali, e adesso accusato di tentato omicidio, rapina, lesioni e porto abusivo di arma da fuoco. Al momento, però, sono ancora in corso le indagini necessarie ad individuare il suo complice, quasi certamente suo familiare, che avrebbe materialmente sparato.

Secondo le prime informazioni, si sarebbe trattato di un gesto riconducibile a questioni passionali: ovvero delle avances che il 42enne avrebbe avanzato nei confronti di una ragazza legata ad uno dei due aggressori. Apprezzamenti per il quale la vittima è stata aggredita, rapinata e poi gambizzata con un colpo di arma da fuoco alla gamba sinistra.

Il fatto è successo in via Fortore, al quartiere Città Giardino a San Severo, poco distante dal luogo dove due sere fa è stato ucciso, in strada, il 52enne Giovanni D’Antuono. I due fatti di cronaca, però, non hanno nessun collegamento. L’uomo gambizzato, curato dai sanitari dell’ospedale Masselli Mascia di San Severo, guarirà in 8 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gambizzato per delle avance: preso uno degli aggressori, si cerca il complice

FoggiaToday è in caricamento