Cronaca Camporeale / Via Vincenzo Gioberti

Spara al fratello e al nipote per "colpa" dei loro cani, in via Gioberti: arrestato

I carabinieri hanno ricostruito la dinamica della sparatoria avvenuta lo scorso giovedì in via Gioberti a Foggia. Illese, per pura casualità, le due vittime

Hanno iniziato a litigare per futili motivi, poi uno dei due ha impugnato la propria pistola - una Beretta calibro 7,65 regolarmente detenuta - e ha sparato due colpi all’indirizzo del fratello e del nipote, rimasti illesi perché hanno trovato riparo dietro un muro.

E’ quanto ricostruito dai carabinieri, intervenuti lo scorso giovedì, alle 11.30 circa, in Via Gioberti, per una sparatoria avvenuta nei pressi delle abitazioni dei fratelli Iadarola. Nella tarda mattinata, infatti, i due - vicini di casa con alle spalle diverse liti per questioni legate ai confini delle rispettive proprietà - hanno avuto una discussione molto accesa a causa dei cani dell’uno che scorrazzavano nel cortile dell’altro.

SPARATORIA VIA GIOBERTI, SCARCERATO 63ENNE

Dopo il litigio, i due si sarebbero lasciati, ma Michele - dopo essere rientrato nel suo caseificio - è tornato indietro impugnando la sua pistola e, avvicinatosi alla recinzione che lo divide dalla proprietà del fratello, ha sparato prima contro il nipote e poi verso il fratello. Con un balzo, i due sono riusciti a trovare riparo dietro un muro di pietra alto un metro, evitando i proiettili.

Fortunatamente è intervenuto sul posto il figlio di Michele, che ha bloccato il padre impedendogli di proseguire nell’insano gesto. Per l’accaduto, quindi, i carabinieri di Foggia, hanno arrestato per tentato omicidio Michele Iadarola, 63enne del posto, rintracciato poco dopo il fatto nella sua abitazione e ora associato alla Casa Circondariale di Foggia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara al fratello e al nipote per "colpa" dei loro cani, in via Gioberti: arrestato

FoggiaToday è in caricamento