Cronaca Cerignola / Piazza Ventimiglia

Cerignola: marijuana e cocaina nella piazza della scuola elementare, un arresto

Si tratta di un 26enne di Cerignola, incastrato dai rilievi video effettuati dagli agenti del commissariato che hanno accertato un'attività di spaccio davanti alla Cesare Battisti di piazza Ventimiglia

I genitori dei piccoli alunni della scuola primaria “Cesare Battisti” di Cerignola avevano già capito tutto. Troppo sospetto quel via vai di giovani e giovanissimi, alcuni anche minorenni, che si intrattenevano in piazza Ventimiglia, proprio dinanzi ai cancelli dell’istituto. Così, già sul finire del passato anno scolastico, iniziarono a fioccare segnalazioni e denunce di un possibile giro di spaccio di stupefacenti in zona.

Sospetti che hanno trovato puntale riscontro nelle indagini degli uomini del commissariato cittadino che, dopo una serie di approfondite indagini, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Antonio Buccaro del tribunale di Foggia, nei confronti di Michele Dazzeo, 26enne del posto, con precedenti per rapina.

Gli uomini del dirigente Loreta Colasuonno hanno, quindi, attivato un servizio di appostamento effettuato nelle immediate vicinanze e pertinenze della piazza, unito ad un vero e proprio servizio di video sorveglianza mediante il quale è stato possibile avere certezza di quattro episodi di spaccio consumati nel giro di pochi minuti e messi in atto proprio dal 26enne. La “base operativa” del ragazzo, secondo gli inquirenti, era piazza Ventimiglia, gli acquirenti i ragazzi che stazionavano sulle panchine o che lo raggiungevano in zona.

A comprova di ciò, l’attività del Reparto prevenzione crimine di Bari, ormai di presidio fisso a Cerignola che, fermati uno ad uno gli acquirenti – tutti giovanissimi - li ha trovati tutti in possesso dello stupefacente appena acquistato e segnalati all’autorità competente. Dopo aver avuto piena contezza di quanto accadeva in quella piazza e acquisito prove difficilmente equivocabili, gli agenti sono intervenuti fermando e identificando tutti gli astanti. Durante le fasi dell’intervento, però, il ventiseienne è riuscito a fuggire, rendendosi temporaneamente irreperibile.

SPACCIO DAVANTI A SCUOLA ELEMENTARE: VIDEO

Fino al 20 maggio scorso, quando è stata eseguita la misura richiesta dal sostituto procuratore Sofia Anfossi. Nell’immediatezza dei fatti, a seguito del controllo, venne ritrovata una busta - nascosta proprio in un’intercapedine del muretto di recinzione della scuola - contenente 20 gr di marijuana e 22 cipolline di cocaina, già pronte per essere cedute. In un vicolo adiacente, invece, vi era il motociclo utilizzato dal giovane, con al suo interno la somma di 545 euro in banconote di diverso taglio, ritenuta frutto dell’attività di spaccio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerignola: marijuana e cocaina nella piazza della scuola elementare, un arresto

FoggiaToday è in caricamento