Biccari, accoltellò giovane in uno studio medico: arrestato 53enne

Michele Barile è stato tradotto nella casa circondariale di Foggia. Nel luglio del 2011 litigò con un ragazzo e lo accoltellò nella sala d’attesa di uno studio medico

Michele Barile

I militari di Biccari hanno tratto in arresto Barile Michele, 53enne del luogo, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia. Condannato alla pena di tre mesi di reclusione per lesioni personali aggravate, porto di armi o oggetti atti ad offendere, al termine delle formalità, veniva tradotto presso la casa circondariale di Foggia.

Il provvedimento fa riferimento ai reati commessi il 20 luglio del 2011, quando venne bloccato e tratto in arresto in flagranza di reato. In particolare, in quella circostanza, all’interno di uno studio medico in Biccari, per futili motivi, l’uomo aveva avuto una colluttazione con un giovane del luogo mentre entrambi sostavano nella sala d’attesa.

Durante la lite, Barile, tirò fuori un coltello a serramanico e colpì il giovane all’addome, cagionandogli delle lesioni, successivamente giudicate guaribili in sette giorno. Gettato il coltello e fuggito a piedi per le vie del centro, i carabinieri lo rintracciarono poco dopo e lo arrestarono.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento