Cronaca San Severo / via Apricena

Ferma auto e punta pistola a conducente: “Portami in commissariato, vogliono uccidermi”

La vittima, con a bordo la figlia di 7 anni, è stata fermata in via Apricena a San Severo. Davanti al commissariato il ragazzo è stato disarmato e arrestato

Armato e agitato, ha fermato una Ford Focus in via Apricena a San Severo, si è accomodato sui sedili posteriori e ha chiesto al conducente, puntandogli l’arma alla nuca, di accompagnarlo al commissariato di polizia perché si sentiva in pericolo di vita in quanto qualcuno aveva intenzione di ucciderlo.

Protagonista assoluto della vicenda M.A.P., 23enne di San Severo con piccoli precedenti di polizia. La persona sequestrata, che al momento si trovava in compagnia della figlia di appena sette anni, non ha esitato un attimo a dirigersi ed accompagnarlo nel luogo indicato. Giunto a destinazione, fermava l’auto e faceva scendere il sequestratore.

Ma fortunatamente il ragazzo veniva immediatamente bloccato, immobilizzato e tratto in arresto per sequestro di persona, ricettazione, porto e detenzione di arma rubata. Informato il Pubblico Ministero di turno e dopo le formalità di rito, il Meola veniva associato presso la casa Circondariale di Foggia, dove resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferma auto e punta pistola a conducente: “Portami in commissariato, vogliono uccidermi”

FoggiaToday è in caricamento