Mattinata: spara e macella un cinghiale, arrestato agricoltore

L'autore è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Ora dovrà rispondere oltre che della detenzione illegale di arma con matricola abrasa, di furto, bracconaggio e macellazione illegale

Auto carabinieri

Un agricoltore di Mattinata è stato arrestato dai carabinieri del posto in collaborazione con quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile di Manfredonia, poiché trovato in possesso di un fucile tipo doppietta calibro 12 con matricola abrasa e relativo munizionamento.

L’arresto di F.F. è avvenuto in località Vignanotica dove l’uomo possiede una casa rurale. Le indagini dei militari sono cominciate dopo la segnalazione di un allevatore della zona che lamentava di aver subito il furto di alcuni capi di bestiame, nello specifico di cinghiali. fucile sequestrato-2

Gli immediati accertamenti hanno permesso di confermare ai militari che alcuni animali erano stati abbattuti a colpi di fucile e trasportati in una masseria poco distante. Di qui i controlli e le perquisizioni nella proprietà dell’arrestato.

Quando i militari sono giunti sul posto, l’uomo era ancora intento a macellare uno dei suini sottratti, un animale di otre 100 chili ucciso poco prima con l’arma clandestina rinvenuta dai militari sotto il materasso di un letto all’interno di un casolare.

Ai carabinieri si è giustificato dicendo che il cinghiale aveva invaso il suo terreno e che non aveva resistito alla tentazione di abbatterlo. La carcassa è stata riconosciuta dal legittimo proprietario attraverso il numero di matricola del bottone identificativo ancora attaccato all’orecchio della bestia.

Il fucile illegalmente detenuto è stato posto sotto sequestro, mentre i resti dell’animale venivano restituiti all’avente diritto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla luce degli eventi, l’autore di quanto accertato è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Ora dovrà rispondere oltre che della detenzione illegale di arma con matricola abrasa, di furto, bracconaggio e macellazione illegale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento