rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cronaca

"Fate presto, papà sta picchiando mamma", polizia irrompe in casa e lo arresta

E' quanto scoperto dalla polizia che, intervenuta in due diverse abitazioni, ha arrestato un 25enne e un 42enne del posto

Da una parte richieste di denaro continue e violenze nei confronti dei genitori conviventi, dall’altra violenze e soprusi nei confronti della moglie, anche dinanzi alla figlia. Accade a Foggia, dove gli agenti delle ‘Volanti’ sono intervenuti in due diverse abitazioni ponendo fine alle gravi condotte perpetrate da due soggetti – un 25enne e un 42enne – entrambi arrestati dalla polizia.

Nel primo caso, gli agenti hanno arrestato un ragazzo di 25 anni, accusato di violenze in ambito domestico nei confronti dei genitori conviventi, ai quali, con continue minacce, avanzava richieste di denaro. Dopo l’ennesimo episodio aggressivo, il padre del ragazzo ha chiesto l’intervento della polizia perché il figlio era andato in escandescenza ed aveva iniziato a danneggiare numerosi beni presenti all’interno dell’abitazione. Giunti sul posto, gli operatori sono stati aggrediti dal ragazzo che, ciononostante, è stato tempestivamente bloccato dagli agenti.

Sempre nel Comune di Foggia, la polizia ha tratto in arresto un 42enne presumibilmente autore di reiterate condotte violente nei confronti della moglie. Gli operatori sono stati allertati da una ragazza, che segnalava che il padre stava picchiando la madre. All’arrivo della polizia, l’uomo - anziché porre fine alla condotta violenta - provava a inveire fisicamente contro la moglie ma è stato bloccato dal personale intervenuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fate presto, papà sta picchiando mamma", polizia irrompe in casa e lo arresta

FoggiaToday è in caricamento