Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Omicidio Bruno: "uccise" per difendere l’onore del ‘Papa di Foggia’, arrestato

Mario Piscopia è stato arrestato dalla polizia con l'accusa di aver assassinato Michele Bruno l'8 ottobre 2011

L’8 ottobre del 2011 avrebbe ucciso Bruno Michele per difendere l’onore di Giosuè Rizzi, il “Papa di Foggia”. Per questo motivo la Squadra Mobile di Foggia ha arrestato il presunto autore del gesto criminale, Mario Piscopia classe 1980. Con uno stratagemma il presunto assassino avrebbe attirato la vittima, un giovane foggiano ormai residente in altra provincia, e con lui avrebbe trascorso una serata in compagnia.

AGGIORNAMENTI, VIDEO E FOTO

Poi però, l’avrebbe freddato con quattro colpi di pistola al fianco destro sparati da distanza molto ravvicinata. Le indagini hanno consentito di acquisire gravi indizi di reità nei confronti del 33enne. I particolari dell’indagine verranno resi noti in mattinata presso la Procura della Repubblica di Foggia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Bruno: "uccise" per difendere l’onore del ‘Papa di Foggia’, arrestato

FoggiaToday è in caricamento