Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Arrestato Mario Luciano Romito, fu protagonista di due rapine milionarie

L'uomo, già ai domiciliari, deve scontare un residuo di pena relativo a due condanne inflittegli per due rapine commesse nel 1995 a Cerignola e nel 2001 nel Trevigiano

Torna in carcere Mario Luciano Romito, 47enne manfredoniano elemento di spicco dell'omonimo gruppo criminale sipontino, un tempo alleato al potente sodalizio mafioso dei li Bergolis, noto ai più per l'infinita faida che ha insanguinato il territorio del Gargano. 

Romito, già sottoposto ai domiciliari, è stato arrestato e poi condotto presso il carcere di Frosinone dai militari dell'arma, in esecuzione dell'ordine di carcerazione emesso dalla Corte d'Appello di Bari. 

L'uomo è stato riconosciuto colpevole con sentenza passata in giudicato, della rapina consumatasi nell'aprile del 1995 ai danni della filiale della Banca Caripuglia di Cerignola, e per la quale fu arrestato nel 1997 nel corso dell'operazione "Go Kart" operato dai Carabinieri di Foggia. A questo, si aggiunge un'altra pena che Romito deve scontare per un'altra rapina milionaria avvenuta nel gennaio del 2001 Casale sul Sile, nel Trevigiano ai danni di un furgone portavalori. 

Con la somma delle due pene, Romito dovrà scontare 7 anni e 4 mesi di reclusione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato Mario Luciano Romito, fu protagonista di due rapine milionarie

FoggiaToday è in caricamento