Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Arrestato Mario Lerario: il dirigente della Protezione Civile in Puglia beccato con 10mila euro in una busta

Mario Lerario è stato fermato in flagranza di reato con 10mila euro in una busta che gli avrebbe dato un imprenditore. Al suo posto la Giunta regionale ha conferito l'incarico al dott. Nicola Lopane

In seguito all'arresto di Mario Antonio Lerario, la Giunta regionale si è riunita in seduta straordinaria durante la pausa dei lavori consiliari per revocare gli incarichi assegnati al dirigente e deliberare il conferimento ad interim della sezione Protezione civile e della sezione Strategie e governo dell’offerta, al dott. Nicola Lopane, già dirigente regionale della sezione Raccordo e Controlli al sistema regionale. Amareggiato e sconcertato dalla notizia, il governatore della Regione Puglia aveva immediatamente disposto la convocazione di una Giunta straordinaria.

Mario Antonio Lerario è stato arrestato in flagranza di reato dagli uomini della guardia di finanza di Bari, con l'accusa di corruzione. L'ormai ex dirigente regionale della sezione regionale protezione civile della Regione Puglia, nel pomeriggio di oggi era stato fermato con una busta contenente 10mila euro in contanti, in banconote da 50 euro, che avrebbe ricevuto da un imprenditore che opera nel settore dell'edilizia e che avrebbe contratti d'appalto per 2 milioni di euro in corso con la protezione civile regionale.

Verrà trasferito in carcere. L'arresto è avvenuto nell'ambito di indagini in corso relative all'attività di Lerario come responsabile della protezione civile. Proprio nell'aprile di quest'anno la Giunta regionale presieduta dal govenratore Michele Emiliano, aveva affidato al dipartimento della protezione civile, guidato da Mario Lerario, il supporto logistico della campagna di immunizzazione, vale a dire l'organizzazione e la logistica della campagna vaccinale, al posto dell'epidemiologo Pier Luigi Lopalco.

In quella occasione, rivolgendosi ai pugliesi, Lerario aveva detto: “Noi pensiamo alla logistica però dobbiamo lavorare tutti insieme. Contribuiamo a rendere la campagna vaccinale il più partecipata possibile. Solo insieme ce la faremo. L’obiettivo è di sistema e richiede la partecipazione di ciascuno di noi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato Mario Lerario: il dirigente della Protezione Civile in Puglia beccato con 10mila euro in una busta
FoggiaToday è in caricamento