Omicidio di Carmela Morlino, la fuga di Marco Quarta finisce in un centro commerciale

L'uomo è accusato dell'omicidio della compagna, foggiana di 35 anni, uccisa con quindici coltellate davanti agli occhi dei due figlioletti, nella casa di Zivignano, a Pergine Valsugana

L'arresto (Foto TRENTOTODAY)

Buste di provviste in mano e 3500 euro in contanti nelle tasche. Marco Quarta, l’uomo accusato di aver ucciso, la sera del 12 marzo, l’ex moglie - Carmela Morlino, foggiana di 35 anni - a Zivignago, frazione di Pergine Valsugana, stava programmando la fuga. Gli inquirenti sospettano che fosse un piano di fuga fosse stato già preparato prima dell'omicidio, ma mai messo in pratica. Dopo una settimana di ricerche Quarta è stato arrestato nel tardo pomeriggio di ieri, in un centro commerciale in provincia di Rovigo.

Una signora ha notato l'auto del ricercato, il cui modello e numero di targa erano stati divulgati dagli inquirenti anche tramite la trasmissione Rai "Chi l'ha visto?", ed ha chiamato i carabinieri. Una volta verificata la veridicità della segnalazione i militari hanno chiamato i rinforzi e circondato l'edificio. Quarta è stato fermato mentre usciva da un Mc Donald's, con le buste di cibo in mano e 3.500 euro in contanti in tasca. I carabinieri in borghese si sono avvicinati e lui, Marco Quarta, non ha opposto resistenza e si è fatto arrestare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' finita così, la fuga dell'uomo accusato dell'omicidio della compagna, la foggiana Carmela Morlino, uccisa con quindici coltellate davanti agli occhi dei due figlioletti nella sua casa di Zivignano, a Pergine Valsugana. Quarta non ha detto nessuna parola in particolare; i carabinieri lo hanno definito "dimesso", probabilmente provato dalla fuga. Ora è rinchiuso nel carcere di Rovigo e sarà sentito per l'interrogatorio di garanzia entro cinque giorni: dovrà rispondere di omicidio volontario commesso con l'aggravante della premeditazione e della crudeltà, oltre che di porto abusivo di armi da taglio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento