Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Manfredonia

Ai domiciliari per violenza sessuale e lesioni, 24enne arrestato per evasione

Il 24enne di Manfredonia ha evaso gli arresti domiciliari. E' accusato di aver aggredito selvaggiamente nella zona portuale un 30enne e di aver importunato e palpeggiato la sua ragazza

Era finito agli arresti domiciliari per lesioni personali aggravate e violenza sessuale. Il 24enne di Manfredonia, accusato di aver importunato e palpeggiato una ragazza e di aver aggredito con calci e pugni anche il ragazzo di lei, è finito in carcere colto in flagranza di reato per aver evaso la misura cautelativa dei domiciliari

L’arresto è avvenuto dopo che i militari dell’arma, in seguito ai controlli effettuati la sera e la notte del 7 dicembre, non lo hanno trovato in casa per ben due volte. Rintracciato al terzo tentativo, C.M., non potendo fornire giustificazioni per la sua assenza da casa, veniva accompagnato in caserma e dichiarato in arresto per il reato di evasione.

L’arrestato era agli arresti domiciliari da circa 10 giorni, in esecuzione del provvedimento emesso dall’A.G. sulla base delle indagini esperite dai Carabinieri che l 29 ottobre scorso sono ntervenuti presso il Pronto soccorso di Manfredonia, dove hanno trovato un 30enne che diceva di essere stato picchiato nella zona portuale da un individuo che lo aveva ripetutamente colpito al volto ed alla testa con una spranga, procurandogli vari traumi e fratture e cagionandogli un serio quadro clinico che rendeva necessario il trasporto del malcapitato presso la struttura ospedaliera Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo.

Il 24enne aveva di recente dimostrato morbosa attenzione per la fidanzata dell’aggredito, più volte importunata e palpeggiata dallo stesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari per violenza sessuale e lesioni, 24enne arrestato per evasione

FoggiaToday è in caricamento