Cronaca

Manfredonia: droga tra gli ortaggi, arrestato fruttivendolo di Cerignola

L'uomo stava tornando dal mercato di San Marco in Lamis. All'interno del veicolo c'erano hashish, 3mila euro in contanti e cocaina. In casa nascondeva il resto della merce

Il fruttivendolo arrestato

I carabinieri di Manfredonia hanno arrestato un 30enne di Cerignola per detenzione ai fini di sostanze stupefacenti. Alla periferia della città sipontina i militari dell’Arma hanno proceduto al controllo di un fruttivendolo ambulante e del suo veicolo.

D.P., incensurato, con il proprio furgone stava tornando da San Marco in Lamis dopo la giornata di mercato. Nel corso del colloquio l’uomo si è mostrato sin da subito ansioso ed eccessivamente cordiale, comportamento che ha insospettito i militari.

Il veicolo è stato sottoposto a scrupolosa perquisizione a seguito della quale, tra la frutta e gli ortaggi, sono stati rinvenuti circa 200 grammi di hashish, tre confezioni di cocaina e oltre 3000 euro in contanti, accuratamente occultati in cavità ricavate sull’intelaiatura di carico del mezzo e precisamente all’interno delle assi in metallo che chiudevano il vano posteriore del furgone.

Visto l’esito positivo dell’attività di polizia giudiziaria, in collaborazione con i colleghi della compagnia di Cerignola, è stato esteso il controllo all’abitazione cerignolana dell’arrestato, al cui interno sono stati rinvenuti alti 1700 grammi circa di hashish e ulteriori 700 euro in contanti circa.

Complessivamente la sostanza stupefacente sequestrata, di ottima qualità e con un rilevante principio attivo, è risultata ammontare a quasi 2 kg, suddivisi in circa 18 panetti, per un valore di vendita al dettaglio di quasi 20.000 euro.

Il commerciante è stato tratto in arresto e tradotto presso la Casa Circondariale di Foggia.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manfredonia: droga tra gli ortaggi, arrestato fruttivendolo di Cerignola

FoggiaToday è in caricamento