Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Violenza sessuale aggravata a Lucera: parente acquisito palpeggia 15enne, poi la costringe a subire baci e attenzioni non gradite

La vicenda risale ad un anno fa, nella vicina Lucera. Vittima dell’accaduto è una ragazza all’epoca dei fatti 15enne. Le condotte dell’uomo, parente acquisito dell’adolescente, sarebbero avvenute all’interno della sua autovettura e poi portate all’attenzione della polizia

E’ finito agli arresti domiciliari, per violenza sessuale aggravata, un giovane di Lucera accusato di aver palpeggiato e costretto una minorenne del posto a subire baci ed altre 'attenzioni' non desiderate.

La vicenda risale ad un anno fa, nella vicina Lucera. Vittima dell’accaduto è una ragazza all’epoca dei fatti 15enne. Le condotte dell’uomo, parente acquisito dell’adolescente, sarebbero avvenute all’interno della sua autovettura e poi portate all’attenzione della polizia.

A seguito della conseguente attività investigativa, coordinata e diretta dalla Procura dauna, gli agenti della squadra mobile di Foggia hanno eseguito, nei confronti dell’uomo, l’ordinanza applicativa degli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale aggravata a Lucera: parente acquisito palpeggia 15enne, poi la costringe a subire baci e attenzioni non gradite

FoggiaToday è in caricamento